TRATTAMENTO RIATTIVABILE ALLA TERRA DI FULLER

Processo di riattivazione alla Terra di Fuller

TRATTAMENTO RIATTIVABILE ALLA TERRA DI FULLER

  • DIELETTRICO DA 20 KV A 70 KV – COMBINATO CON IL PURIFICATORE
  • UMIDITÀ DA 50 PPM FINO A MENO DI 5 PPM – COMBINATO CON IL PURIFICATORE
  • CONTENUTO DI GAS DA 10% IN VOLUME FINO A MENO DI 0.1% IN VOLUME– COMBINATO CON IL PURIFICATORE
  • ACIDITÀ DELL’OLIO DA 0.4 MG KOH/GM SINO A 0.03 MG KOH/GM
  • CORREZIONE TAN DELTA DA 1 A 0.5%
  • TENSIONE INTERFACCIALE SINO A 45 DYNE /CM2
  • RIMOZIONE DEL FANGO
  • CORREZIONE DEL COLORE DELL’OLIO

APPLICAZIONE DELL’IMPIANTO E DESCRIZIONE DEL PROCESSO

Al momento, oltre il 40% dei trasformatori utilizzati dalle compagnie energetiche risalgono a più di 25 anni. La percentuale di guasti ai trasformatori all’anno è aumentato costantemente negli ultimi anni. Indipendentemente dai metodi utilizzati per valutare i guasti, i risultati di tali analisi mostrano che le parti più vulnerabili del trasformatore sono l’isolamento principale dell’avvolgimento, i regolatori di tensione e le prese di corrente.

TRATTAMENTO RIATTIVABILE ALLA TERRA DI FULLER

La sostituzione di tutti i trasformatori datati è difficilmente possibile considerando le realtà economiche. Tuttavia, la durata di vita attuale di molti trasformatori può essere estesa e l’affidabilità di funzionamento richiesta può essere mantenuta.

L’impianto di rigenerazione dell’olio offerto da Globecore allunga la vita del trasformatore ripristinando la durata dielettrica e la composizione chimica degli oli isolanti.

Durante il processo di rigenerazione, l’olio elimina i prodotti del decadimento e l’acidità; inoltre guadagna in imbianchimento, resistenza all’acidità e contrasta la solubilità del gas.

Gli impianti di rigenerazione sono unici per rigenerare gli oli isolanti all’interno del trasformatore in funzione o quando è spento. La rigenerazione in loco dissolve il sedimento accumulato nell’avvolgimento del trasformatore e quindi lo rimuove mediante un sorbente. L’impianto di rigenerazione ha una superiorità nell’utilizzo di un sorbente speciale chiamato sorbente “Terra di Fuller” che consente di ripristinare ripetutamente le sue proprietà. Ciò determina un trattamento dell’olio costante che non viene interrotto dalla sostituzione del sorbente o dal riempimento.

Durante la rigenerazione, l’olio passa attraverso un sorbente microporoso per consentire la “filtrazione molecolare” che blocca i contaminanti dannosi e i prodotti di decadimento dell’olio all’interno dei grani del sorbente.

Dopo che il sorbente ha raccolto i contaminanti l’impianto CMM-P attiva la modalità riattivazione sorbente. Durante la rigenerazione il sorbente purifica i suoi micropori mettendo i contaminanti dannosi sia nel collettore sia nel filtro carbone.

Il sorbente ha una durata di 300 riattivazioni, ciò significa 1 anno e mezzo/ 2 di funzionamento. Il sorbente dopo che ha esaurito le sue proprietà assorbenti non è considerato dannoso per l’ambiente. Di conseguenza, può essere smaltito come rifiuto inerte.

La rigenerazione dell’olio del trasformatore in loco nel sito produttivo ha mostrato risultati significativi. La tecnologia impiegata nella rigenerazione ha dimostrato la sua alta efficienza sottoforma di diminuzione sostanziale del fattore di dissipazione. Il suo conseguente valore di rigenerazione corrisponde a quello di un nuovo olio di trasformatore.

L’Unità data riduce l’indice di acidità dell’olio sino al valore standard. Essa sfrutta una tecnologia avanzata per dissolvere sedimenti solubili e non solubili che sono dannosi quando si concentrano nell’isolante in cellulosa. Quindi, il pericolo è l’indice di acidità del sedimento dieci volte superiore a quello dell’olio. In una certa misura l’olio rilascia fuoriuscite di acido condensato nell’isolamento di cellulosa. Contestualmente, l’indice di acidità dell’olio si abbassa molto lentamente per contrastare il suo ulteriore pronto incremento in sedimento non solubile e acidi solubili in acqua. La rigenerazione consente al trasformatore una durata di vita prolungata di 20-35 anni

TRATTAMENTO RIATTIVABILE ALLA TERRA DI FULLERTRATTAMENTO RIATTIVABILE ALLA TERRA DI FULLERTRATTAMENTO RIATTIVABILE ALLA TERRA DI FULLER

PARAMETRI DELL’ OLIO TRATTATO

Contenuto d’acqua, ppm, secondo IEC 733; ASTM D-1533 5
Max. finezza di filtraggio, micron 1
Contenuto di gas, %, secondo 60599; ASTM D-3612 0.3
Numero acido, mg, КОН/gr secondo IEC 296; ASTM D-664 0.01
Sulfuro corrosivo secondo ISO 5662; ASTM D-1275 nessuno
Resistenza dielettrica, kV, secondo IEC 156; ASTM D-1816 75
Tensione superficiale, N/m, a 25ºС secondo ISO 6295; ASTM D-2285 45
Tan delta a 90ºС secondo IEC 247; ASTM D-924 0.001
Resistività di ossidazione, numero acido, mg, КОН/g secondo IEC 1125А; IEC 1125B 0.2

SCHEMA DI COLLEGAMENTO DELL’UNITÀ DI RIGENERAZIONE E UNITÀ DI DEGASSIFICAZIONE CON IL TRASFORMATORE

TRATTAMENTO RIATTIVABILE ALLA TERRA DI FULLER

Download:

Download PDF (Necessario Adobe PDF Reader)